Formicaleone

Racconti

“Polvere di mandorle” di Alice Guerrieri

«Non hai altro da fare che cucinare? Guarda che non si vive di solo cibo! Perché non vai in palestra? Ti sei vista allo specchio ultimamente? Stai facendo concorrenza ad una balena…» «Ho appena sfornato la tua torta preferita, quella alle carote e alle mandorle con pochissimo zucchero, senza burro, leggerissima come piace a te!» «Ancora? Non …

“Polvere di mandorle” di Alice Guerrieri Leggi altro »

“Quarantena vampiresca” di Mario Turco

Ed è proprio questo strano vampiro, questo pipistrello umano con gli occhi stretti stretti come fossero a mandorla (sgusciata quando, il 3 Maggio, riuscirò a liberarmi da questa reclusione impostami e potrò picchiarlo a dovere) a cercare di obbligarmi ad aiutarlo per il suo nefasto proposito. Egli vuole infatti completare nel laboratorio della sua natura …

“Quarantena vampiresca” di Mario Turco Leggi altro »

“Incendi, la fine dell’estate: o di come Peppino si dispiacque per una volpe morta” di Iole Cianciosi

Il 31 di agosto finisce l’estate. Alle due del primo pomeriggio si accendono le luci, perché dentro non  ci si vede. Cade una pioggia sottile, inutile, pensa Peppino, assonnato sulla sedia a dondolo, mentre  guarda il mondo fuori dal vetro sporco della finestra della cucina. Maria, Maria non c’è. Riposa da  qualche parte, respira forse …

“Incendi, la fine dell’estate: o di come Peppino si dispiacque per una volpe morta” di Iole Cianciosi Leggi altro »

“La finestra del medico” di Pietro Pancamo

Dal turno di notte, Ribolatti rincasò più stravolto del solito. La continua lotta in corsia gli aveva spezzato i nervi, negli ultimi quattro mesi, e la sua mente stava cedendo, con violenta facilità, alla fatica, alla paura… al dolore. In genere l’unico sollievo, quando finalmente poteva rientrare dall’ospedale, era camminare trafelato su e giù nel …

“La finestra del medico” di Pietro Pancamo Leggi altro »

“Il caffè” di Eva Luna Mascolino

Quando fece cadere un rossetto dallo scaffale, realizzai che era l’occasione perfetta per avvicinarmi. L’avevo guardata aggirarsi per il minimarket senza riuscire a rivolgerle la parola, motivo per cui ora mi precipitati a raccogliere il cosmetico e, con la scusa, le sfiorai una gamba.– Serata di acquisti? – buttai lì.Intorno a noi il jukebox diffuse …

“Il caffè” di Eva Luna Mascolino Leggi altro »

“Quieto vivere” di Cinzia Dezi

Hai rovinato tutto. Ho rovinato tutto? Dipende da quale sguardo si assume sull’accaduto. Cos’è accaduto? Niente. Tutto. Oddio, tutto no, è troppo, e non corrisponde al vero. Ma quello che scriverò in queste pagine corrisponderà al vero? Sicuramente no, sarà anzi menzognero per definizione. Non credo che mi leggerai, per questo potrei ritenermi libera di dire …

“Quieto vivere” di Cinzia Dezi Leggi altro »