Formicaleone

Sara DEL VECCHIO

Con il fiato sospeso – Il sale della terra di Jeanine Cummins

I cartelli della droga, gli omicidi impuniti e i poliziotti corrotti. Questa è diventata Acapulco, splendida cittadina nello stato di Guerrero, in Messico. È qui che vivono Lydia, Sebastián e il figlio Luca, di 8 anni. Acapulco però non è solo il marcio che passa dalla cronaca nera, ma è anche una bella casa, una …

Con il fiato sospeso – Il sale della terra di Jeanine Cummins Leggi altro »

Le radici comandano: “Borgo Sud” di Donatella Di Pietrantonio

Adriana piomba poco prima dell’alba a casa di sua sorella e di Piero. Porta in braccio un bambino, suo figlio. Si presenta affannata, stanca, preoccupata. Sta scappando da qualcuno o da qualcosa, ma lei non parla, ha sempre fatto così. Passano gli anni e Adriana trascina ancora con sé tutto lo scompiglio di una vita …

Le radici comandano: “Borgo Sud” di Donatella Di Pietrantonio Leggi altro »

Il peso della debolezza in “Brama” di Ilaria Palomba

Ci sono storie in cui per certi versi ci ritroviamo tutti. Pagine d’inchiostro che ci sbattono in faccia una realtà che facciamo spesso finta di non vedere. La difficoltà di stare al mondo, di barcamenarsi nella società dell’apparenza e del successo appare nuda e cruda nell’ultimo romanzo di Ilaria Palomba, Brama (Giulio Perrone Editore 2020). …

Il peso della debolezza in “Brama” di Ilaria Palomba Leggi altro »

Colpevoli al di là del bene e del male

Fino a poco tempo fa sugli schermi dei nostri televisori comparivano frequentemente immagini di prigionieri in tute arancioni trattenuti da uomini vestiti di nero e col volto coperto. Immagini girate pochi secondi prima della decapitazione o della fucilazione, pochi secondi prima della morte, insomma. Sequenze in grado di catturare in pochi secondi la furia omicida …

Colpevoli al di là del bene e del male Leggi altro »

Fame primitiva: la storia di Calafiore

Quella di Calafiore, Pino Calafiore, è una vita esente da ogni sorta di soddisfazioni. Il solo conforto, gioia apparente e transitoria, gli viene dal trangugiare qualsiasi cibo gli capiti sottomano, per tentare di riempire quella voragine interiore che dai tempi dell’università sembra non riuscire a trovare appagamento. In realtà Calafiore, archivista bancario di 49 anni …

Fame primitiva: la storia di Calafiore Leggi altro »