Formicaleone

Quattro poesie di Rosanna Frattaruolo

ho accomodato le spine sul fianco
e raccolto ogni foglia dal prato
ché non vi sia attrito al tuo arrivo
 
è  il mio ventre che chiede aderenza al tuo
 
il cervello antico s’è armato
avanza mietendo vittime
 
ferito grave il buonsenso
 
scaccia ogni idea di contraddittorio
mi pare pure inutile
la lite furibonda che avremo poi
 
fermenta la lingua
e ho i seni sulle punte
mi sento dio che tutto vuole
e che tutto può
 
mi sento nel giusto
nel presagio del gusto

sospendersi 
senza avverbi di tempo
le braccia fluttuanti 
i nodi vertebrali cedono
ad un complimento di compagnia
 
sono giovane con te
 
ammorbidirsi a burro sciolto
e nessun rumore
cadere informe al suolo
in gocce di sapone alla fragola 
poi macchia rosa 
 
a pensarci è bello

le parole non dette
restano in bilico sulle intenzioni
per ansie ed ansie
muoiono sole nelle anse
del monologo tra testa e cuore
 
un peccato non dire
non aprire le dighe
per sversare parole
colme d’amore? 
che peccato sarà poi dire
“ho aperto l’invaso
nel momento sbagliato”

da tempo la dama bianca 
dimora nelle mie stanze 
dicono arrivi dal regno delle nevi
leggera impalpabile cammina 
sul nastro di Möbius non temendo
il mio precipizio 
 
e sulle pareti del sogno 
lascia frattali e teoremi
dimostra assiomi alla mano
quale impossibile equazione 
io e te siamo
 
la dama s’aggira padrona
e strette alla cintura
ha le chiavi 
della mia sanità mentale
 
eccola specchiarsi nel filamento
verde del tuo severo sguardo
e sulla lingua ispida 
che mi pungola il petto
 
nascosto é il suo piccolo seno 
 
sa chemisette blanche
misura i fianchi stretti
su cui posi i tuoi artigli
i tuoi pensieri erettili
 
vacilla la mia fede


Rosanna Frattaruolo, laureata in Economia, dalla Puglia si trasferisce in Piemonte dove attualmente vive a Rivarolo Canavese, occupandosi di consulenze fiscali.  Nel 2017 la sua prima pubblicazione “Fragile”, edizioni LunaNera. Alcuni testi poetici e racconti per l’infanzia sono pubblicati in antologie ed in vari blog letterari. Le sue poesie sono presenti altresì ne “La bottega della poesia” del quotidiano «La Repubblica» e sulla rivista online di cultura mediterranea “Arenaria” diretta da Lucio Zinna. Diverse le partecipazioni a letture pubbliche, ad eventi culturali. Dopo aver intervistato alcuni protagonisti significativi del panorama artistico, letterario e delle arti figurative in genere, dal 2019 è redattrice nel lit-blog di letteratura “larosainpiu”, curando la rubrica “In poesia”. Dal 2020 nell’ambito dell’associazione culturale Periferia Letteraria collabora nell’organizzazione e realizzazione di eventi culturali.

(In copertina: foto di Valentina Di Cesare)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *