Formicaleone

Urban Apnea Edizioni, una casa editrice in continuo divenire

Trattenete il respiro e venite con me a curiosare in una biblioteca virtuale e una casa editrice digitale. No, non storcete il naso a sentir parlare di letteraturadigitale perché Urban Apnea Edizione ha creato un nuovo modo di fare editoria, dentro e oltre il digitale. È un progetto molto più ampio e in continuo divenire. Per conoscere meglio la loro storia e sapere quali sono i progetti per i prossimi mesi ho fatto qualche domanda ai fondatori, Dario Emanuele Russo e Dafne Munro.


Fondare una nuova casa editrice come Urban Apnea Edizioni, necessità o utopia?
Vista la mole di editori attivi e di libri pubblicati annualmente e giornalmente, necessità sicuramente no. Più che altro un’urgenza personale di condivisione, ricerca e approfondimento, quello sì. Utopia è una parola che amiamo, e pensiamo che rendere accessibile l’arte e la letteratura gratuitamente sia una utopia che nel nostro piccolo, grazie al digitale, contribuiamo a rendere possibile. 

I vostri progetti futuri si dividono soltanto tra il digitale e il cartaceo o c’è dell’altro?
In effetti abbiamo in cantiere un progetto abbastanza innovativo per sostenere in modo più solido e strutturato, soprattutto in questo periodo di crisi, l’impegno economico che affrontiamo giorno dopo giorno. Citando il nostro nuovo premier, per mantenere i nostri ebook sempre gratuiti “faremo tutto ciò che è necessario. E credeteci, sarà abbastanza.”

Valentino Bompiani ha scritto: “Se sei incerto sulle decisioni da prendere, scegli le più difficili, le uniche che non ingannano”. Qual è stata la vostra decisione più difficile?
Probabilmente uno dei momenti più difficili è dover dire di no ai manoscritti inviati dagli amici, e probabilmente questo vale per tutti gli editori. Per il resto è sempre una scommessa difficile, che viene comunque ripagata in termini di soddisfazione, divertimento, entusiasmo. 

Com’è avvenuta la scelta del nome?
Urban Apnea era un marchio di abbigliamento bio palermitano già esistente. Abbiamo deciso di condividerlo ampliando l’impresa con il ramo editoriale.

Oltre a voi chi fa parte della squadra di Urban Apnea Edizioni?
Oltre a noi, fanno parte del team Federica Fiandaca in qualità di correttrice di bozze e organizzazione eventi, almeno fin quando è stato possibile; Giuseppe Bellomo in qualità di traduttore e coordinatore; e Alessio Manna, il nostro brillante grafico.

Cinque libri da leggere almeno una volta nella vita.
I primi tre libri li scegliamo in comune e sono: Il processo di Kafka, Delitto e Castigo di Fedor Dostoevskij e Pastorale Americana di Philip Roth. 
Poi Dario sceglie: Rumore Bianco di Don De Lillo e 1984 di George Orwell
Per Dafne: Le Memorie di Adriano di Marguerite Yourcenar e il Rosso e il Nero di Stendhal.


(In copertina: foto di Costantino Tuccori)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *