Formicaleone

Cinque poesie di Antonio Trucillo

Sta’ attenta e custodiscila
nel tempo breve,
stacca la stagione umida
dagli abiti appesi,
poi ogni poggio
naturale serva come aperto mobilio.
Vedi: mi piace tutto qua,
è una casa fatta nell’aria rotonda.

Quanti altri sanno la bellezza
incorniciata nel velo
liberato e quanti ringraziano
le leggiadre pose, i petali
della bocca che prende
una fiala di miele ibleo?
Quanti altri sanno … oh rimani
au  village, addormentandoti
di sbalordito sonno d’innocente.
Quando un capello la sera in contro-luce …

La bicicletta, le rigogliose piante!
Chi credeva al paesaggio torbido
ora trepida a un internet caffè
tropicale, manda fotogrammi
alla memoria,
all’aria che s’è aperta come una cresta.
Qui è vita, c’è il morbido
abitino, la festicciola solo per sé lisa,
si slacciano
la sabbia-avorio e la scienza.
A te la lente scura scura.

Fare natura
di questi arnesi materiali
per cui credere
che patire
sia altrove da sé.
Luogo per anni desiderato,
una casa di albereti celestini
cui si dà forma benefica, che più bella
non si può prefigurare.
E’ un mistero veramente, a me pare.

Ogni tranche millimetrata di pelle
se la mischiamo, per esempio il blu
e il nero “e se le particelle di grandine,
se le spine dei fichidindia”…  e ho sentito
anche dire “ognuna nel bolo della saliva
ha un sapore diverso” ma poi “e l’albero,
esiste quell’albero?” e l’armamentario
normanno lungo i pendii
fino all’ansa opportuna
della costa –
sì, è sufficiente la schiuma
nell’esatta misura chimica
di chi sa dosare il magistero
dell’alito, il mestiere, il dialetto, le bugne
degli occhi.

Le poesie sono tratte dalla raccolta  UN’IDEA DI BENELADOLFI EDITORE, GENNAIO 2019


Antonio Trucillo è nato a Napoli nel 1955 e da più di quarant’anni vive a Minori (SA), sulla costiera amalfitana. Per qualche tempo ha soggiornato a Casablanca in Marocco, dove insegnava alla scuola italiana. I suoi ultimi libri di poesie sono : Anche nei villaggi ( Campanotto editore, 1995); La nuvèla (Marietti Editore, 2011); Nella luce di un giorno di paga ( Ensemble Editore, 2017);  Un’idea di bene (Ladolfi editore, 2019). Alcuni suoi testi, inoltre, sono apparsi su molte riviste e blog letterari.

(In copertina: foto di Raffaele Auteri)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *